Diario Di Un Sopravvissuto agli Zombie: il Quarto libro – Anteprima

23536706_diario-di-un-agli-zombie-2

Vi ricordate la prima presentazione di DIARIO DI UN SOPRAVVISSUTO AGLI ZOMBIE

Eravamo nel 2012, a Lucca Comics & Games. 

lucca2012_box

 

L’ufficiale della marina americana in servizio J.L. Bourne è tornato a gran voce da tutti i suoi lettori, con un un ultimo e imperdibile capitolo:

Inferno Eterno” è ora disponibile in tutte le librerie con un racconto inedito (uscito in lingua originale solo su KINDLE ) “Grey Fox” , una straordinaria storia ambientata nell’universo di Diario Di Un Sopravvissuto agli Zombie. 

2012-12-23-21-11-59

Ecco l’introduzione di Bourne al IV libro… SE ARRIVATE IN FONDO ALLL’ARTICOLO TROVERETE ANCHE L’ANTEPRIMA del nuovo romanzo con i primi due capitoli!

***

Se giunti qui, con ogni probabilità avete trascorso ore e ore immersi nel mondo post-apocalittico tratteggiato nei primi tre romanzi della serie Diario di un sopravvissuto agli zombie. Innanzitutto, miei fedeli lettori, voglio ringraziarvi per aver intrapreso l’ennesimo viaggio su un treno che attraversa senza sosta le cupe e desolate lande di questo Armageddon popolato di non morti. Siete sempre rimasti al mio fianco, e per questo vi esprimo la mia più profonda riconoscenza.

Com’è ovvio, vi consiglio di leggere i volumi della saga in ordine cronologico. Se questo è il vostro primo Diario, tuttavia, posso ricapitolare per voi gli eventi narrati fino a oggi.

Diario-di-un-sopravvissuto-agli-Zombie_thumb4-300x213

Di seguito, la storia in breve…

Il romanzo d’esordio ci immerge nella mente di un ufficiale dell’esercito, che a Capodanno s’impone il proposito di tenere un diario. Il sopravvissuto mantiene la sua promessa, descrivendo giorno dopo giorno il crollo della civiltà umana. Così, lo vediamo abbandonare lo stile di vita a cui tutti noi siamo legati, infine piegarsi alla prospettiva di lottare per la sopravvivenza contro terribili orde di non morti. Possiamo assistere alla sua vicenda mentre sanguina, commette errori e intraprende un vero e proprio processo di evoluzione.

Superando prove e ostacoli di ogni genere, il protagonista e il suo vicino John lasciano San Antonio, nel Texas, per sfuggire al bombardamento nucleare ordinato dal governo. I due si mettono in salvo salendo su una barca ormeggiata sulle rive del golfo, quindi captano una debole trasmissione radio ed entrano in contatto con una famiglia di sopravvissuti, composta da un uomo di nome William, da sua moglie Janet e dalla loro bambina, Laura. La comunità cui appartenevano si è disgregata e i tre hanno trovato rifugio nella soffitta di casa, assediata da uno sconfinato oceano di non morti. Dopo una miracolosa operazione di salvataggio, la famiglia si mette in viaggio con il nostro protagonista alla ricerca di un nuovo rifugio in cui poter sopravvivere. Mentre esplora i sobborghi in cerca di provviste, il gruppo s’imbatte in Tara, una giovane ormai in fin di vita chiusa dentro un’auto circondata dagli zombie. Tratta in salvo, Tara instaura un profondo legame con il protagonista, dando inizio a una relazione che finisce per trasformarsi in amore.

Dopo varie vicissitudini, i sopravvissuti trovano riparo in una stazione missilistica abbandonata. Gli ex occupanti, morti da tempo, si riferivano al complesso con il nome di “Hotel 23”. Il solo istinto di collaborazione, tuttavia, rischia di non essere sufficiente a sopravvivere nel nuovo mondo, una spietata giungla post-apocalittica in cui chiunque può morire a causa di una banale ferita infetta… o dei milioni di non morti che si aggirano in ogni dove.

Nel caos, le persone sembrano mostrare il loro lato peggiore.

Un gruppo di banditi individua nell’Hotel 23 un bersaglio esposto e, senza alcun preavviso, lancia un violento attacco con l’obiettivo di uccidere i sopravvissuti, occupare il loro rifugio e appropriarsi di tutte le provviste. Nonostante le difficoltà, i nostri eroi riescono tuttavia a mantenere il controllo della struttura.

Nel secondo capitolo della saga, Diario di un sopravvissuto agli zombie: Oltre l’esilio, il protagonista entra in contatto con i superstiti di una squadra militare inviata in Texas. In quanto ultimo ufficiale ancora in vita sul suolo americano, il nostro eroe si ritrova costretto ad assumere un ruolo di comando, quindi stabilisce una comunicazione radio con il responsabile delle operazioni navali a bordo di una portaerei nucleare sulle acque del Golfo del Messico.

img_4244

Trova inoltre una lettera scritta a mano che fa cenno ai Davis, una famiglia nascosta in un remoto aeroporto raggiungibile in volo anche dall’Hotel 23. La missione di soccorso si traduce nel salvataggio della famiglia Davis, composta da un ragazzino di nome Danny e da sua nonna, Dean, una formidabile pilota dell’aeronautica civile.

Dopo aver ottenuto dalla portaerei un elicottero da ricognizione, gli occupanti dell’Hotel 23 cominciano a esplorare le regioni a nord alla ricerca di risorse. Intorno alla metà di Oltre l’esilio, tuttavia, l’elicottero si schianta tragicamente a centinaia di chilometri dalla base. Il protagonista resta gravemente ferito, mentre i suoi amici perdono la vita.

Nonostante si trovi a corto di provviste, l’ufficiale riesce a incamminarsi verso sud ed entra in contatto con il Remote Six, un ambiguo gruppo di persone mosse da ignoti propositi, che decide di ricondurlo fino all’Hotel 23. In seguito a questi eventi, il nostro eroe s’imbatte in un cecchino afgano di nome Saien. Il passato dell’uomo è avvolto dal mistero, e il suo inusuale atteggiamento contribuisce a confondere le acque. Saien e il protagonista, Kil, stentano a fidarsi l’uno dell’altro, ma infine decidono di collaborare e fanno ritorno all’Hotel 23, sotto lo scrupoloso controllo del Remote Six.

Infine, la misteriosa organizzazione ordina al protagonista di lanciare contro la portaerei l’ultima testata nucleare presente nella base, e al suo netto rifiuto risponde con un assalto ipertecnologico. Il Remote Six sgancia sulla struttura un’asta sonica nota come “Progetto Uragano”, attirando in zona legioni di creature non morte.

L’arma viene distrutta, ma è già troppo tardi.

Una nube di polvere alta un chilometro, sollevata dal gigantesco sciame di zombie in arrivo, preannuncia la necessità di organizzare un’evacuazione d’emergenza. Si scatena così un’atroce battaglia sulla via per il Golfo del Messico, dove la portaerei USS George Washington aspetta solo di accogliere a bordo i sopravvissuti.

Poco dopo l’arrivo del protagonista, la nave riceve un ordine dalle alte sfere della gerarchia militare: deve raggiungere al più presto il sottomarino d’attacco USS Virginia, rimasto oltre le coste occidentali di Panama in attesa di rinforzi.

Nel terzo romanzo, La clessidra infranta, Kil viene inviato in Cina con la Task Force Clessidra per indagare sull’origine dell’anomalia zombie. La Task Force Phoenix, capitanata da un operatore speciale noto come “Doc”, raggiunge invece

l’Hotel 23 per mettere in sicurezza ciò che resta dell’arsenale nucleare. Alcune domande sul Remote Six trovano finalmente risposta, ma subito dopo il gruppo viene annientato per volontà della squadra Phoenix.

La USS George Washington soccombe all’assalto dei non morti e s’incaglia tra i fondali delle Florida Keys. Nel frattempo, in Cina, la Clessidra compie una sconvolgente scoperta e s’imbatte in qualcosa che potrebbe restituire all’umanità una speranza di fronteggiare il soverchiante numero di zombie. Dopo lo struggente ricongiungimento con sua moglie Tara, ora in dolce attesa, Kil viene a sapere che la Task Force Phoenix sembra scomparsa nel nulla.

diario

La società umana tenta di risorgere attorno ai due reattori nucleari della portaerei incagliata, ma Kil non può cedere alla compiacenza o al richiamo dell’agio. Gli esploratori non conoscono riposo.

Dunque, miei fedeli lettori, bentornati.

Indossate le maschere antigas e le tute antiradiazioni, caricate i contatori Geiger, rimuovete la sicura alle vostre carabine e voltate pagina.

E occhi aperti. I non morti sono dietro l’angolo.

Come anticipato POTETE SCARICARE la vostra anteprima di INFERNO ETERNO QUI 

Se amate lo stile asciutto di Bourne, le sue articolate storie di fanta politica e il suo modo raffinato di farti sentire sull’orlo di un baratro 😀 vi segnaliamo anche TOMORROW WAR  – IL DIARIO DI MAX

Non ci resta che augurarvi buone letture!