Festival della Letteratura di Mantova 2011:Tullio Avoledo e Dmitry Glukhovsky

mantova

Tra i protagonisti di questa edizione: Tullio Avoledo, Dmitry Glukhovsky e la visione del futuro negli incontri della Biblioteca della Fantascienza

A Mantova quest’anno per scoprire cosa hanno in comune il maggior autore di fantascienza italiano ed il giovane scrittore russo ideatore dell’universo fantascientifico di Metro 2033.

Lo storico Festival, giunto alla XV edizione, animerà le strade della città dei Gonzaga dal 7 all’ 11 settembre.
Per tutti gli amanti della fantascienza d’autore il programma presenta quest’anno numerosi appuntamenti con scrittori

cult del genere.

Tullio Avoledo incontrerà nella sua Biblioteca della Fantascienza (Palazzo Dell’Agricoltura) domenica 11 settembre alle 16 il giovane russo Dmitry Glukhovsky, autore dei romanzi Metro 2033 e Metro 2034 che Multiplayer.it Edizioni ha pubblicato in Italia.
Si parlerà, inoltre, di crossmedialità, dal momento che Metro 2033 è il titolo dell’omonimo videogame pubblicato nel 2010 da THQ, ispirato proprio al romanzo di Glukhovsky.

Con uno “sguardo sul futuro” i due eclettici scrittori racconteranno del progetto Metro 2033 Universe e dell’imminente uscita del primo spin off italiano, firmato Tullio Avoledo, “Le radici del cielo”, che la casa editrice Multiplayer.it Edizioni pubblicherà il prossimo novembre.
Il romanzo sarà disponibile per i numerosi estimatori russi della saga, anche in lingua russa a dicembre 2011.

Dmitry Glukhovsky e la sua Mosca Underground

Sabato 10 settembre – Palazzo Aldegatti – 11.15
Il giornalista Enrico Franceschini intervista il giovane Glukhovsky, scrittore ed ex reporter, ideatore della saga Metro 2033, nata quasi per gioco attorno alle leggende che circondano la metropolitana di Mosca e nella quale l’autore traspone le ansie ed i conflitti della Russia contemporanea in un futuro apocalittico, dominato da creature mutanti e pericoli senza nome.
Una genesi assolutamente singolare, che ha coinvolto un enorme numero di internauti in quella che poi si è rivelata un’opera collettiva, estremamente innovativa, sia per gli argomenti trattati che per le modalità di pubblicazione.
Il romanzo, infatti, è tutt’oggi disponibile sia nella versione cartacea che digitale. In Italia è leggibile gratuitamente sul sito: www.metro2033.it.
L’aspetto interattivo dei romanzi di Glukhovsky sarà meglio approfondito nell’appuntamento di domenica 11 settembre, alle 10.30 presso Tenda Sorrello, all’interno della rassegna TRACCE, che grazie al partner tecnologico Telecom Italia, sarà disponibile in streaming su http://festivaletteratura2011.telecomitalia.com/

Glukhovsky ed Avoledo saranno disponibili per incontri ed interviste per tutta la durata del Festival. Fate pure riferimento a me per gli appuntamenti.