Il Salone del Libro di Torino… Secondo noi!

IMG_1263

Come ogni anno, eccoci a tirare le somme di un’altro Salone Internazionale del Libro di Torino.

Quest’edizione ha segnato un momento molto particolare, perchè come potete vedere, guardandovi intorno, abbiamo dato una ritoccata al nostro stile e indossato il casco, siamo partiti verso l’infinito e oltre… (Cit.)

fav-edIMG_1130

Nuovo look quindi in un Salone forse un po’ più allegro dello scorso anno. È vero c’erano tanti assenti e forse i GRANDI EDITORI si sono espansi un pochino e hanno eretto vetrine più alte, ma la nostra sintesi è sicuramente molto positiva. Anche quest’anno abbiamo registrato un aumento degli incassi ( + 25% circa).

– I libri più venduti: 

Roma Città Morta (#Apocalittici)

IMG_1170

Console Wars (#CulturaVideoludica)

IMG_1273

You e Internet Apocalypse (pari merito) 

– il momento più emozionante: in stand con Bruce Stearling e Cory Doctorow

IMG_1176

il momento più intenso: Bruce Sterling al Bookstock Village (Padiglione 5) durante la presentazione di Little Brother è stato un portento e dal racconto delle proteste della generazione di Marcus, il protagonista di Little Brother,si è passati senza accorgersene alla cronaca internazionale di oggi, tra cyber attacchi, Anonymous e ISIS. Sterling ha concluso così: “Non c’è libro di fantascienza che eguagli la situazione oggi che c’è in Siria. Pensate alle cose più assurde che possano succedere, ad miglior libro cyberpunk che avete letto. Non sarebbe nulla paragonato alla situazione che si vive lì”.

IMG_1184

La presentazione di Roma Città Morta con Giacomo Bevilacqua, Roberto Recchioni e Luca Marengo.

IMG_1257

– Il momento più artistico: guardare Roberto Recchioni che firma le locandine di The Queen of The Tearling

IMG_1241

– Gli incontri improvvisati : Licia Troisi e Giacomo Bevilacqua 

IMG_1181

Vi lasciamo alla galleria completa delle nostre foto e ci vediamo al prossimo salone :)