Star Wars: Contagio Mortale

copertina_low
  • Autore: Joe Schreiber
  • Prezzo: 14.90
  • EAN: 9788863552768
  • Editore: Multiplayer Edizioni
  • Genere: Fantascienza
  • Pagine: 272
  • Formato: Copertina Flessibile
  • Lingua: Italiano
  • Traduttore: Christian La Via Colli
  • Data di pubblicazione: 30/04/2014
  • Disponibilità:
  • Scheda prodotto:
  • Anteprima PDF:
  • Acquista su:
  • Multiplayer.com
  • Amazon.it
  • Amazon.it

Non c’è destino più orribile del trovarsi intrappolati nello spazio profondo. A meno che non si sia in compagnia di qualcosa che non si conosce.

Devo dire che mi sono divertito un mondo a scrivere questo libro. Sto apportando le ultime correzioni, e ho cercato di trasformarlo proprio nel tipo di libro che vorrebbe leggere un ragazzo degli anni Settanta cresciuto con la trilogia originale di Star Wars e in cerca di storie dell’orrore come The Shining e Alien con un pizzico di William Gibson” ― Joe Schreiber

Ambientazioni in stile The Shining e Alien per un romanzo zombie nell’Universo Espanso di Star Wars.

La prigione imperiale Purge è la dimora provvisoria di cinquecento tra i più spietati assassini, ribelli, contrabbandieri e ladri della galassia. Colpita da un guasto nel bel mezzo di una lontana porzione di spazio disabitata, la sua unica speranza sembrerebbe essere in un fatiscente e apparentemente abbandonato Star Destroyer. Ma quando la Purge invia una squadra a cercare pezzi di ricambio, soltanto metà fa ritorno… portando con sé un’orribile malattia talmente letale da uccidere nel giro di qualche ora quasi tutti quelli a bordo della Purge in modi così orrendi che è difficile immaginarli.

Ma la morte non è che l’inizio.

I pochi sopravvissuti – due fratelli adolescenti, un sadico capitano delle guardie, un paio di contrabbandieri e l’ufficiale medico in capo, unica donna a bordo – faranno tutto quello che sarà necessario per sopravvivere. Ma nulla può prepararli a quello che si trova nello Star Destroyer, tra le stanze e i corridoi vuoti che vuoti non sono affatto. I morti stanno tornando in vita: senza anima, inarrestabili, e inspiegabilmente affamati.