Star Wars: Guida (Quasi) Completa al Nuovo Canon

force-awakens-star-wars-1

Tanto tempo fa, in una Galassia Lontana Lontana…

Esisteva l’Universo Espanso di Star Wars: una sterminata collezione di romanzi, serie Tv, videogames, fumetti e gadget assortiti che raccontavano migliaia di storie diversissime tra loro per stile e contenuti, ma tutte unite da un unico filo conduttore… erano spin-off, sequel o prequel della trilogia (poi diventata esalogia) di Guerre Stellari, in grado di raccontare storie che mai e poi mai sarebbero arrivate sul grande schermo.

I fasti della Vecchia Repubblica. I segreti dei Sith. L’infanzia di Boba Fett e Han Solo. L’ascesa di Darth Vader. La rivincita dell’Impero e Thrawn. L’arrivo di Mara Jade. La guerra degli Yuhzaan Vong. Il futuro dell’Ordine Jedi.

L’Universo Espanso, esploso grazie alla fondamentale trilogia di Timothy Zahn nel 1991, è cresciuto negli anni diventando un vastissimo arazzo aperto a tutti i fan interessati ad esplorare la Galassia Lontana Lontana fin nel minimo dettaglio.

star-wars-expanded-universe1-620x355__span

 

L’Universo Espanso era considerato a tutti gli effetti “canon“, nel senso che tutto ciò che veniva raccontato era effettivamente accaduto prima, dopo o durante il periodo tra La Minaccia Fantasma e Il Ritorno dello Jedi; si trattava, insomma, di un’estensione organica e “approvata” (seppur con numerosi scricchiolii) di quanto mostrato nei film di Star Wars. 

La situazione cambiò nel 2012 per via di un Evento (con la “E” maiuscola) che possiamo riassumere con questa immagine:

article-2225470-15C456D9000005DC-163_634x482

 

Quando Disney acquistò Lucasfilm e il marchio Star Wars, annunciando poco dopo l’arrivo di una nuova Trilogia cinematografica, un cambiamento nello status quo era inevitabile.

L’annuncio che la nuova trilogia avrebbe seguito un nuovo percorso rispetto all’Episodio VII “originale” (ovvero L’Erede dell’Impero di Timothy Zahn) e che l’Universo Espanso sarebbe diventato, di fatto, irrilevante per i nuovi film ha indisposto moltissimi fan di Star Wars… tra cui non pochi appassionati italiani, potremmo aggiungere!

Visto il nostro ruolo in prima linea per quanto riguarda la pubblicazione dei Romanzi di Star Wars nel Belpaese era impossibile non essere influenzati dal nuovo corso disneyano… e visto anche le sempre più numerose richieste di chiarimento, delucidazione e aiuto, non potevamo esimerci dal darvi la nostra posizione in merito all’Universo Espanso e al “Nuovo Canone” di Star Wars.

Eccovi quindi le risposte alle domande più frequenti che ci sono state rivolte sull’argomento:

Mswc1cover

  • Perchè Disney ha reso l’Universo Espanso “non canon”? 

Perchè sarebbe stato impossibile creare una nuova Trilogia cinematografica seguendo alla lettera il materiale del vecchio EU.

Esempio banale: pensate ad un film basato su L’Erede dell’Impero… come avrebbero potuto Mark Hamill o Harrison Ford interpretare i giovanissimi Luke Skywalker e Han Solo?

La storia avrebbe dovuto come minimo subire drastici cambiamenti… scontendando comunque i fan duri e puri.

La Trilogia di Thrawn

La verità è che Disney vuole assoluta libertà nel creare la nuova Trilogia e tutti gli spin off annunciati; fare tabula rasa era l’unica soluzione per dare una direzione fresca al franchise senza il pesante fardello di più di 20 anni di storie da riproporre fedelmente.

Dopo una pesante sforbiciata per rimuovere il grasso, il Nuovo Canone ufficiale è composto dai sei film (più il settimo, of course), le serie Tv Clone Wars e Rebels, e alcune new entries (di cui parleremo più avanti).

Snello, veloce ed efficiente: insomma, per sapere tutto ciò che c’è da sapere per gustarsi appieno Episodio VII e successivi basta pochissimo. Una manna per i neofiti che si avvicinano alla saga per la prima volta, un po’ meno per le legioni di fan che si sentono, con varie intensità, traditi da questa decisione.



Il nuovo Canone.

Il nuovo Canone.

 

  • Cos’è “Journey to Star Wars: The Force Awakens”?

Si tratta di un programma editoriale lanciato da Disney Publishing e Lucasfilm, pensato per colmare il divario temporale tra Il Ritorno dello Jedi e Il Risveglio della Forza, che verrà completato prima dell’uscita di Episodio VII nelle sale cinematografiche.

Avrete già sentito o letto che Journey to Star Wars: The Force Awakens sarà composto da 20 titoli, ma attenzione!

Solo alcuni tra questi, come Aftermath di Chuck Wendig, saranno effettivamente dei romanzi a tutto tondo.

 

star_wars_aftermath_cover_0

 

 

  • Gli eventi narrati nell’Universo Espanso vanno considerati al 100% non canon? E cos’è il marchio “Star Wars Legends”?

L’Universo Espanso è assolutamente irrilevante per il nuovo corso di Star Wars?

Diciamo…Ni.

Disney ha messo in ordine il franchise stabilendo cosa è canon e cosa non lo è, ma questo non significa che sia tutto rose e fiori…

Ad esempio non è ancora chiara la posizione per il MMORPG The Old Republic, ambientato millenni prima della storia narrata nei film, e lo stesso vale per molti romanzi e fumetti “prequel” (che tecnicamente non dovrebbero avere alcun impatto sulla futura trilogia…). Sono da considerare canonici?

Per ovviare all’inconveniente, Disney ha scelto di riunire tutto il materiale letterario dell’UE sotto il marchio Star Wars Legends,  rendendo di fatto tutte le storie narrate finora “leggende” slegate dalla continuity ufficiale.

Quindi, fino a prova contraria, alcuni eventi potrebbero davvero essersi verificati, e alcuni romanzi potrebbero tornare ad essere in qualche modo canon… perchè, dopotutto, ogni leggenda contiene un fondo di verità!

Questo significa anche che alcuni personaggi come il mitico Thrawn potrebbero apparire in qualche misura nel nuovo canon… dita incrociate!

 

starwars_legends-820x420

 

  •  Pubblicherete in Italia i romanzi del Nuovo Canon?

star-wars-a-new-dawn-bookjpg-dff3a9

Ecco la domanda da un milione di dollari!

La risposta, ovviamente, è sì!

Prossimamente annunceremo una lineup di titoli, quindi non preoccupatevi… stiamo lavorando per voi dietro le quinte!

Inoltre, degli Stormtroopers hanno rapito il nostro editore durante la Bologna Children’s Book Fair, quindi non possiamo far altro che obbedire…

11102744_959537854057733_891390974963200193_n

 

  •  Continuerete a Pubblicare Romanzi del Vecchio Canone?

 

Ma certo che si!

I fan di Thrawn, Mara Jade, Darth Bane, della Squadra Omega e di altri incredibili personaggi possono dormire sonni tranquilli: L’Universo Espanso è qui per restare, e faremo del nostro meglio per portare quanti più titoli possibili nel Belpaese!

L’arrivo del Nuovo Canon non significa la morte del vecchio universo, che (giustamente) verrà portato avanti anche negli USA.

Il marchio Star Wars Legends farà bella mostra di sè nelle librerie anche grazie ad alcune iniziative che stiamo progettando… ne parleremo presto!

Nel frattempo ripassate tutti i titoli disponibili e rifatevi gli occhi sui prossimi arrivi, come l’ultimo capitolo della saga di Republic Commando, Ordine 66, e ben due romanzi dedicati ad Han Solo!

#IoLeggoStarWars diventerà il nostro grido di battaglia!

Schermata 2015-03-30 alle 16.45.24

Un banner che imparerete ad amare!

 

  • Il Nuovo Canone va considerato il vero ed unico Star Wars?

Sapete una cosa?

L’importante è divertirsi. Stabilire cosa è “canon” e cosa no è valido fino ad un certo punto; quello che conta è la qualità delle storie.

Il nuovo corso Disney sarà una grande opportunità per neofiti e non di saltare a bordo e godersi una versione assolutamente inedita e ragionata delle avventure di Luke Skywalker & Soci.

Il Vecchio Universo Espanso, d’altro canto, non sparirà, e le sue storie sono valide tanto quanto quelle nuove.

Vedetelo come una sorta di universo parallelo in grado di coesistere pacificamente col suo nuovo fratellino… e poi, a che scopo lamentarsi? In questo modo avremo doppia razione di Star Wars, e di sicuro non è una brutta cosa!

Continuate a seguirci per gli annunci ufficiali, e che la Forza sia con voi!

new-Star-Wars-adult-books